Il filo rosso delle relazioni

pubblicato in: Segnalazioni | 0

Nel cuore dell’estate abbiamo ringraziato, pregato e camminato insieme per rinsaldare un legame associativo e per ritrovare quella famigliarità che il lungo periodo della pandemia ci aveva tolto.

In una calda domenica di fine giugno nella parrocchia di Nomi abbiamo celebrato e ringraziato per il dono dei 40 anni di sacerdozio del nostro assistente diocesano don Giulio; in una una piovosa domenica di inizio agosto abbiamo affidato a Maria la vita e le persone della nostra associazione nel pellegrinaggio al santuario della Madonna del Lares a Bolbeno. Entrambe occasioni preziose per rinnovare e rinsaldare legami di amicizia e di fraternità.

In questa luce nuova è più facile gustare il presente, lasciarci abitare dalla gratitudine e guardare con speranza al futuro.
Ringraziamo don Giulio per il dono di undici anni di cammino associativo come assistente diocesano, che tanto ci ha fatto crescere come persone e come associazione, camminando accanto a noi con passione, convinzione e gratuità.
Accogliamo di cuore don Giampaolo per la disponibilità ad accogliere tale incarico dalle mani del nostro Arcivescovo, che con sollecitudine pastorale non ci fa mancare l’accompagnamento che alimenta la vita spirituale dell’associazione.

Auguriamo ad ognuno un fruttuoso tempo estivo, ricco di relazioni belle e di belle passeggiate, di sguardi sorridenti e di buone letture, di gioia condivisa e di prossimità.