Le età della vita

pubblicato in: Segnalazioni | 0

Dall’articolo pubblicato su Camminiamo insieme novembre 2021 nella rubrica “Sguardi” (pagina 10)

La meridiana della vita
Tante ombre, un unico giorno

Vi è mai successo di vedere una cosa e di non guardarla veramente così da scordarla per poi scoprire che è impressa profondamente nella nostra memoria da riapparirci inspiegabilmente e spesso casualmente?
Quando ho iniziato a pensare allo scorrere della vita, ai cambiamenti che giorno dopo giorno, anno dopo anno avvengono fisicamente, psicologicamente, culturalmente, spiritualmente in me e nelle persone che incontro, mi è tornata alla memoria una semplice meridiana disegnata sulla parete interna del cortile dell’oratorio Beata Giovanna (a Rovereto) in cui ho trascorso l’infanzia e la giovinezza.
Una piccola meridiana posta a fianco della ben più importante campanella che invitava al gioco, alla preghiera, al pranzo. L’ombra proiettata, a volte nitida a volte più tenue a seconda delle ore, in un passaggio continuo e inesorabile, mi pare simile allo scorrere della vita.

«Ogni età – scrive Romano Guardini ne Le età della vitaha la sua bellezza singolare, che va colta e realizzata: è il segreto di una vita eticamente compiuta, affrancata dall’ansia per il tempo che scorre». Ci ricorda ancora Guardini: «in tutte (le fasi), è sempre una e medesima la persona che vive. E non intendiamo solo lo stesso individuo biologico, come nel caso di un animale, ma la medesima persona, consapevole di sé e responsabile della fase che sta vivendo». 

La vita è un continuo evolversi: ogni età è concatenata a quella che la precede e a quella che la segue e, le varie età nel loro insieme, costituiscono la persona così come le varie ombre della meridiana costituiscono il giorno.
Resta a ciascuno di noi la libertà e la responsabilità di viverle in pienezza senza scoraggiarci per gli insuccessi, le fragilità, le crisi. Ogni stagione della vita è irripetibile come l’acqua del fiume che continua a scorrere ed è sempre nuova: «nessun uomo può bagnarsi nello stesso fiume per due volte, perché né l’uomo né le acque del fiume saranno gli stessi…» ebbe a scrivere Eraclito, antico filosofo greco.

«Tutto è misterioso. […] Il mistero diviene abitabile. Esso si rivela come il dato di fatto dell’essere creati, che proviene dalla libertà di Dio» (Guardini, Le età della vita). 

Quale potenza nasconde uno sguardo dato anche di sfuggita: una semplice meridiana mi ha permesso di acquisire la consapevolezza che è bello gioire della propria età in compagnia di molte altre persone che vivono pienamente la loro. 

Che magnifico dono ci ha fatto Dio!  

Monica 
(gruppo diocesano)

Ringraziamo tutti coloro che hanno partecipato al concordo fotografico “Cambiamenti di stagione”, le cui immagini hanno reso più bella la copertina di Camminiamo Insieme. Guarda le immagini cliccando qui…