La Parola ci illumini e divenga la lampada che ci aiuta ad avanzare in quest’ora di buio

pubblicato in: Segnalazioni | 0

Con queste parole il Vescovo Lauro, durante la meditazione della Passione secondo Matteo di venerdì 13 marzo, ha incoraggiato ed esortato la comunità trentina a pregare (per i malati, per chi li custodisce e li cura, per i morti, per chi deve fare scelte difficili e per chi vigila sulla nostra vita) e ad affidarci con speranza e fede al Signore della vita.

In questo momento desidero, anche a nome della Presidenza diocesana, farmi vicina ad ognuno di voi – ragazzi, giovani, adulti e anziani – per riconoscere con voi che solo insieme possiamo trovare modi e coraggio per guardare al presente e al futuro con occhi limpidi e non spaventati, con orecchie attente alla voce dello Spirito, con cuore saldo anche se trepidante, con mani che pur non potendo toccare desiderano aiutare…
Come famiglia associativa, restiamo vicini alle persone più fragili, sole, bisognose: non facciamo mancare il conforto delle parole di affetto e di vicinanza verso chi sappiamo essere isolato; non facciamo mancare la preghiera personale, famigliare e comunitaria; non facciamo mancare le opere di misericordia che ancora possiamo fare. E non facciamoci mancare quell’acqua che sola ci può dissetare, la sorgente della Parola.

La nostra diocesi, i mezzi di comunicazione e gli amici con cui siamo in contatto ci offrono numerosi spunti di preghiera, formazione, solidarietà, fraternità.
Condividiamoli e facciamo tesoro prezioso di ogni segno e modo per vivere una quotidianità che ci apre pur restando isolati, ci fa crescere perchè ci dà nutrimento.
Non lasciamoci distrarre da troppi stimoli, cerchiamo di capire cos’è essenziale e fa bene non solo a noi, ma a tutti.

Se riusciamo, riserviamo un angolo speciale della nostra casa per la preghiera (famigliare, se abbiamo la gioia di non essere soli)… e un tempo opportuno della nostra giornata per curare le relazioni di amicizia e di solidarietà.

Tramite i nostri mezzi di comunicazione associativi (questo sito, alla pagina della Spiritualità “Lampada per i miei passi è la tua Parola“; la pagina Facebook, il canale Telegram; i contatti che abbiamo costruito e che ora possiamo meglio intrecciare) cercheremo di raccogliere e diffondere contributi significativi, a cui chi ha piacere può partecipare scrivendo a segreteria@azionecattolica.trento.it segnalando link utili o inviando la foto del vostro “angolo della spiritualità” (che pubblicheremo se non include volti di persone).

Raccomandando ad ognuno di rispettare rigorosamente le direttive relative alle limitazioni sociali legate alla pandemia in atto, perchè responsabilmente e saggiamente ciascuno faccia attivamente la propria parte, vi saluto caramente, in attesa di poter gustare quando sarà possibile la vostra presenza.

Anna
presidente diocesana Ac Trentina