Il Consiglio diocesano è composto da:

  • dodici membri eletti dall’Assemblea diocesana, di norma 6 adulti, 3 giovani, 3 educatori ACR;
  • i Presidenti delle Associazioni parrocchiali/interparrocchiali;
  • i membri della Presidenza diocesana;
  • i Segretari diocesani dei Movimenti;
  • i Presidenti diocesani della FUCI, del MEIC e del MIEAC.

Il Consiglio diocesano è convocato dal Presidente diocesano o su richiesta di almeno un terzo dei consiglieri; è responsabile dell’attuazione e della verifica delle linee programmatiche indicate dall’Assemblea diocesana; discute e delibera le quote associative, il bilancio preventivo e consuntivo annuale; convoca l’Assemblea diocesana, elegge la Presidenza diocesana ed il comitato per gli affari economici.

Ogni triennio nella prima convocazione dopo l’Assemblea elettiva il Consiglio diocesano designa a mezzo elezione la terna di nomi da sottoporre all’Arcivescovo per la nomina del Presidente diocesano; designa inoltre i delegati per l’Assemblea nazionale.