I sussidi giovani e giovanissimi 2020/2021

pubblicato in: Segnalazioni | 0

Il tema della guida proposta quest’anno per i giovanissimi è Moto di rivoluzione. Il cammino si sviluppa in quattro ambiti in cui far nascere e fiorire la voglia di fare rivoluzione e di essere rivoluzionari: tenerezza, linguaggio, amicizia e partecipazione. Dal momento che l’adolescenza è l’età per eccellenza della rivoluzione, come educatori siamo chiamati ad accompagnare i giovanissimi a vivere le piccole trasformazioni tipiche della loro età, affinché ciascuno abbia il coraggio di mettersi in discussione.

La guida propone anche tre dossier: la rivoluzione ambientale, il potere di influenzare e di essere influenzati sui social e la rivoluzione del proprio io. Inoltre ci sono pagine di approfondimento e di informazione, come un’introduzione al Vangelo di Marco e l’attenzione al tema della pace.

 

 

La guida proposta per i giovani è Per dare Vita, un invito ad essere seminatori di bene nella propria vita e nei luoghi del quotidiano. L’invito riprende l’immagine del contadino che non smette di prendersi cura del suo raccolto in qualsiasi condizione atmosferica. In questo modo ogni giovane viene accompagnato a spendere la vita nella sequela appassionata e disinteressata, in cui Dio è l’architetto che orienta le sue forze, le sue fatiche e il suo seminare. Il sussidio contiene temi e tracce di attività, arricchite da testimonianze, video-lectio, schede di catechesi, dossier di approfondimento e materiali multimediali. Il cammino dell’anno si articola in tre moduli centrali che caratterizzano il viaggio e la sequela: la vocazione, il servizio e la sinodalità, temi ripresi anche dai brani evangelici incentrati su Maria, esempio di vocazione, maestra del servizio e compagna di viaggio.

Alla guida è allegato il fascicolo Tessere insieme. L’avventura di un educatore tra appartenenza e servizio, dedicato alle varie sfaccettature che assume il servizio educativo, per riscoprirne la bellezza e per ricordare agli educatori la loro chiamata ad essere “discepoli-missionari”.

 

Speriamo che questi strumenti ci aiutino durante la programmazione delle attività, ma soprattutto ci auguriamo di poter ricominciare a fare gruppo di persona e a condividere la gioia di stare insieme!

Alessandro e Silvia
(vicepresidenti diocesani Settore Giovani)