Dalla scelta religiosa: la formazione sociale

pubblicato in: Proposte di lettura | 0

Dalla-scelta-rel-form.-soc._medNel capitolo “Lavoro e e trasformazioni sociali: le nuove frontiere della pastorale” elaborato da Paolo Tarchi, leggiamo un’interessante sintesi dell’evoluzione del mondo del lavoro: provo a riassumere. Stiamo osservando un nuovo modo di consumare: l’economia del mercato sta diventando economia delle reti, inoltre oggi l’acquisto è scalzato spesso dall’affitto del bene necessario. Assistiamo a nuovi modi di produrre: è finita l’era dei grandi stabilimenti industriali. Ora ci sono i subappalti e non è il capitale fisico a fare la differenza nella gestione d’impresa, ma il capitale umano. E’ cambiato il modo di organizzare la produzione: non più vertici aziendali che decidono per tutti ma lavoro di rete fatto di conoscenze condivise; non più produzione in serie, ma prodotti flessibili e personalizzati. Infine cambia il modo di pensare la formazione dei lavoratori: non più studio e poi lavoro ma formazione permanente: per rimanere nel mercato del lavoro serve una continua riqualificazione professionale. Ne esce un panorama complesso, fatto di luci e criticità su cui anche la Pastorale può dire la sua.