Alla ricerca della Verità in un mondo complesso

pubblicato in: Segnalazioni | 0

Azione cattolica e Arcidiocesi di Trento – Ufficio Cultura proseguono un percorso di collaborazione, giunto al terzo anno. Dopo aver approfondito il tema del discernimento legato all’accompagnamento nella fede e quello della formazione della coscienza, si terrà tra gennaio e febbraio 2022 un nuovo ciclo di incontri che tratterà il tema della verità e avrà come titolo “Alla ricerca della Verità – Parole gesti e idee in un mondo complesso.

Quello che si sta organizzando è un percorso che permetta di riscoprire il valore della Verità: sostantivo che tende a chiudere e inasprire il dialogo invece che aprirlo e favorire confronto e crescita. Per il nuovo anno, quindi, sono stati messi a calendario cinque incontri che hanno lo scopo di aiutare i partecipanti (invitati alle serate a distanza, con collegamento Zoom) a riscoprire che nel mondo complesso in cui viviamo siamo tutti in cammino verso la Verità. Soprattutto si vorrebbe trasformare questa consapevolezza in pensieri, parole e gesti concreti da calare nella quotidianità.

                       Per iscriversi: modulo online entro venerdì 14 gennaio 2022

Proprio per raggiungere questo obiettivo si è pensato un percorso che promuova uno stile di ricerca, di comprensione e di condivisione di ciò che possiamo definire Verità. Con l’aiuto dei diversi relatori e del dibattito finale che in ogni incontro permetterà l’approfondimento del tema trattato, vorremmo provare a fare luce sulla dimensione della “verità” nella comunicazione, con il contributo di Paola Springhetti e Gian Carlo Olcuire; nella fede con Simona Segoloni, nella scienza con Alberto Conci, nella società con Leopoldo Sandonà e, ultimo sguardo, nella Chiesa con mons. Michele Tomasi.

Perché la Verità che conosciamo è Gesù Cristo, ma è anche il frutto di un dialogo tra persone che la pensano in modo diverso e un cammino comunitario; è un obiettivo, che dà significato alla vita, ma anche un orientamento che dà senso ad ogni passo.

Siamo tutti invitati ad intraprendere questo percorso per mantenere viva quella domanda di verità che ci portiamo dentro e per non sentircene unici depositari, con il rischio di diventare integralisti. Una ricerca che in ogni ambito della nostra vita da quello spirituale a quello sociale, a quello scientifico siamo invitati a compiere senza tregua, in modo sincero, profondo, aperto. Per spalancare gli occhi sulla complessità che ci circonda e non fermarci alla superficie di ciò che la realtà semplicemente sembra, per lasciare che, alla fine, solo ciò che riconosciamo come veramente Vero ci conquisti e ci indichi la via.

Roberta